Report 06-12 febbraio 2022

Le gemme dei salici si vanno gonfiando di giorno in giorno, sul tetto canta la Civetta (tutte le notti e per tutta la  notte, ahimè) e nel canneto i pochi Migliarini di palude che sono rimasti fanno prove di canto prima di partirsene. Segni della stagione che si sta avvicinando.
L’evento di questa settimana è stata l’apparizione – brevissima – di due Casarche; non appena mi hanno scorto sul lontano orizzonte sono partite in volo, per non più riapparire. So bene che questa specie di solito viene immediatamente liquidata come domesticata e non vera selvatica. Ma queste due con la loro estrema diffidenza certamente non sono di quelle che sui laghi svizzeri vengono incontro ai gitanti per ricevere cibo. Con certezza non lo sapremo mai, ma io voto per una loro genuina origine selvatica. Le Cinciarelle sono diventate abbondanti; in questi giorni sono però i Lucherini ad essere i più numerosi tra i piccoli uccelli. Poco appariscenti e quasi sempre silenziosi, si aggrappano in acrobazia ai rami degli ontani, per raggiungerne le piccole infruttescenze e cibarsi dei minuscoli semi che contengono.