Report del 11 luglio

Ormai siamo nel pieno dell’estate, anche se in  verità il caldo non è ancora soffocante; in questo periodo il mondo animale offre ben pochi avvenimenti. I Germani reali stanno compiendo la muta del piumaggio, che per alcuni è così completa che non sono in grado di volare; un momento molto delicato per loro. Il Pigliamosche ha iniziato la sua seconda covata, sempre sotto lo stesso portico, solo pochi metri più in là; la Rondine, invece, anche se viene sempre a dormire sopra la porta di casa, non sembra avere intenzione di fare un secondo nido.
Nel mondo degli insetti sta invece avvenendo qualcosa che si deve raccontare. Un pericoloso alieno ha raggiunto la Cassinazza: il coleottero Popilia japonica, che è sbarcato anni fa da un cargo all’aeroporto di Milano Malpensa e, da allora, si è diffuso prima nei dintorni dell’aeroporto stesso per poi allargarsi sempre più. Un invasore molto vorace, molto prolifico e molto temuto; ha già procurato danni alle colture e la Regione Lombardia si sta impegnando in un esteso programma di controllo. Alla Cassinazza la scorsa estate ne ho visto uno solo; quest’anno in giugno ne trovavo parecchi e ora, in luglio, sono diventati moltitudini. Si adattano a tutte le piante, ma qui sembrano preferire soprattutto le foglie di Salix capraea. Quanto possano diventare numerosi e come riducano le foglie del salice, lo si può ben vedere.